Pubblicato il

Tony Wolf, ospite speciale 2017

L’ospite speciale di questa tredicesima edizione della mostra sarà Tony Wolf, uno degli autori più amati dai bambini di tutto il mondo. I suoi libri sono presenti nelle librerie di quasi tutte le famiglie italiane, ma in pochi sanno che dietro quel nome si nasconde un pacato e riservato illustratore italiano… Il vero nome di Tony Wolf è infatti Antonio Lupatelli. Nato nel 1930, ha iniziato la carriera in Francia dove prestò la sua collaborazione alla Payot Film, poi con la casa editrice britannica Fleetway. Tornato in Italia inizia la collaborazione con il Corriere dei Piccoli, poi con Fratelli Fabbri Editore e infine con Dami Editore, con cui ha creato un po straordinario sodalizio, che prosegue ora sotto il marchio Giunti. Lupatelli ha avuto anche una lunga collaborazione con l’editore Lo Scarabeo di Torino pubblicando, senza pseudonimi, svariati mazzi di tarocchi tra i quali I tarocchi degli gnomi, famosi per essere il più piccolo mazzo di tarocchi mai pubblicato.

Pubblicato il

Ciao ciao…

Ciak, si illustra! Parte oggi la dodicesima edizione del concorso per illustratori di Tapirulan. Il tema è, appunto, “ciak”. Un oggetto simbolo del cinema, il cui caratteristico rumore ha segnato l’inizio di un numero incalcolabile di scene memorabili. E proprio una di queste scene vorremmo che fosse la protagonista della vostra illustrazione: la scena che vi è piaciuta di più, o quella che vi ha incuriosito o divertito di più, oppure quella a cui sono legati dei ricordi importanti… Insomma, per partecipare, basta inviare – come di consueto – una sola illustrazione di formato quadrato che reinterpreta – con il vostro stile e con la vostra tecnica – una scena di un film a vostra discrezione. Si può partecipare fino al 21 ottobre 2016, qui si possono leggere i dettagli del regolamento. Alla scadenza del concorso la giuria selezionerà i 12 illustratori per l’annuale calendario di Tapirulan, il vincitore del primo premio di 2.000 euro e i 40 autori da esporre nella mostra internazionale di illustratori contemporanei (da dicembre a gennaio a Cremona, e da marzo a giugno a Genova-Nervi). La mostra anche quest’anno avrà un ospite d’eccezione: Renato Casaro, un vero e proprio monumento dell’illustrazione legata al cinema. Sono infatti centinaia le illustrazioni da lui realizzate per i manifesti di film d’ogni sorta, dai western di Sergio Leone, alle commedie di Bud Spencer e Terence Hill, dai film di Bernardo Bertolucci a quelli di Arnold Schwarzenegger.